Attraverso una rassegna di una serie di ricerche internazionali, si rilevano i limiti dell’approccio cognitivo classico al tema del giudizio morale; si indica l’importanza dei fattori emozionali e di alcuni aspetti neuropsicologici per la migliore comprensione del tema per spiegare i dati sulle discontinuità fra giudizio e comportamento. La nuova prospettiva permette l’applicazione ai comportamenti in campo sociale ed economico, così come testimoniato da alcuni studi recenti, e rende la ricerca sperimentale sul giudizio morale di grande rilevanza sia teorica che pratica.

Cognizione ed emozione nelle valutazioni etiche: processi, scelte comportamentali, implicazioni sociali

PAGNIN, ADRIANO
2007

Abstract

Attraverso una rassegna di una serie di ricerche internazionali, si rilevano i limiti dell’approccio cognitivo classico al tema del giudizio morale; si indica l’importanza dei fattori emozionali e di alcuni aspetti neuropsicologici per la migliore comprensione del tema per spiegare i dati sulle discontinuità fra giudizio e comportamento. La nuova prospettiva permette l’applicazione ai comportamenti in campo sociale ed economico, così come testimoniato da alcuni studi recenti, e rende la ricerca sperimentale sul giudizio morale di grande rilevanza sia teorica che pratica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11571/34318
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact