Si ripercorrono alcuni snodi concettuali e vicende cruciali della storia di "Giustizia e Libertà" in connessione con la tematica del terrorismo e a partire dall’intenso rapporto di amicizia e di collaborazione politica che, tra l’inizio degli anni Venti e il giugno 1937, legò Gaetano Salvemini e Carlo Rosselli. Ne emergono echi significativi della controversia su terrorismo/cospirazione che impegnò tutto l'antifascismo e ripercussioni di avvenimenti, come l’affaire della “bomba di San Pietro”, che consentono di cogliere in vivo opzioni ideali e pratiche, mosse e contromosse di entrambi.

Gaetano Salvemini e Carlo Rosselli. Terrorismo, cospirazione antifascista e terrore di Stato: opinioni a confronto

SIGNORI, ELISA
2010

Abstract

Si ripercorrono alcuni snodi concettuali e vicende cruciali della storia di "Giustizia e Libertà" in connessione con la tematica del terrorismo e a partire dall’intenso rapporto di amicizia e di collaborazione politica che, tra l’inizio degli anni Venti e il giugno 1937, legò Gaetano Salvemini e Carlo Rosselli. Ne emergono echi significativi della controversia su terrorismo/cospirazione che impegnò tutto l'antifascismo e ripercussioni di avvenimenti, come l’affaire della “bomba di San Pietro”, che consentono di cogliere in vivo opzioni ideali e pratiche, mosse e contromosse di entrambi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/34471
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact