Compete al medico legale la lettura della "sfera giuridica" del sedicente danneggiato?