Il creditore può rinunciare alla risoluzione "di diritto" ? Luci ed ombre di una regola giurisprudenziale