Si dimostra come l’anonimo autore del componimento antico-francese riscriva materiali preesistenti, marcando, con modifiche mirate sui contenuti e con una precisa strategia stilistico-strutturale, lo scarto rispetto ai coevi modelli ‘esemplari’ diffusi nella tradizione mediolatina e legati alla predicazione degli ordini mendicanti. L’analisi, sia strutturale che contrastiva, consente di mettere a fuoco l’insieme dei procedimenti attuati nella rielaborazione del conte à rire e quindi di indicarne i tratti originali.

Du vilain mire: origine e struttura di un fabliau

CONTE, ALBERTO
2002

Abstract

Si dimostra come l’anonimo autore del componimento antico-francese riscriva materiali preesistenti, marcando, con modifiche mirate sui contenuti e con una precisa strategia stilistico-strutturale, lo scarto rispetto ai coevi modelli ‘esemplari’ diffusi nella tradizione mediolatina e legati alla predicazione degli ordini mendicanti. L’analisi, sia strutturale che contrastiva, consente di mettere a fuoco l’insieme dei procedimenti attuati nella rielaborazione del conte à rire e quindi di indicarne i tratti originali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/381707
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact