Due partiture di Benedetto Marcello e un possibile contributo händeliano