Nel laboratorio di Puccini: le cosiddette versioni di «Madama Butterfly»