"Tra un addolorante passato ed uno sconfortato avvenire". Rileggendo l'esilio nel lungo Ottocento