Il falso in Internet: autorevolezza del Web, information literacy e futuro della professione (Seconda parte)