L’ampia diffusione sul mercato di prodotti con componenti utilizzati principalmente in ambito industriale rende necessaria la precisa conoscenza dei loro meccanismi lesivi per un corretto approccio terapeutico. L’articolo prende in esame tre casi di ustione domestica con acido fluoridrico a bassa concentrazione giunti all’attenzione della nostra Unità Operativa di Chirurgia Plastica negli ultimi tre anni. La condotta terapeutica e i principi sui quali essa si fonda sono discussi in dettaglio con particolare enfasi sull’importanza di un costante aggiornamento riguardo le patologie emergenti sul territorio

Le ustioni delle mani da acido fluoridrico in ambiente domestico: corretto approccio terapeutico

NICOLETTI, GIOVANNI;
2014

Abstract

L’ampia diffusione sul mercato di prodotti con componenti utilizzati principalmente in ambito industriale rende necessaria la precisa conoscenza dei loro meccanismi lesivi per un corretto approccio terapeutico. L’articolo prende in esame tre casi di ustione domestica con acido fluoridrico a bassa concentrazione giunti all’attenzione della nostra Unità Operativa di Chirurgia Plastica negli ultimi tre anni. La condotta terapeutica e i principi sui quali essa si fonda sono discussi in dettaglio con particolare enfasi sull’importanza di un costante aggiornamento riguardo le patologie emergenti sul territorio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/981499
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? 0
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact