Il codice Laurenziano plut. 32.52 e l’iconografia bizantina dei carmina figurata