Accoglienza e riconoscimento della diversità culturale e religiosa in Europa: tra assistenza sociale e ruolo delle confessioni. Brevi note a margine di un recente volume