‘I fanciulli della valle misteriosa’: romanzo didascalico o progetto ideologico?