Una lettura libertina dell'Adamo di Giovan Battista Andreini