A proposito del 'Libro antico' di Lorenzo Baldacchini