Scrittura a tre voci e cantus firmus nel tardo cinquecento: note a margine di un Agnus Dei di Pietro Vinci