I microorganismi: amici o nemici del patrimonio culturale?