Il teorico e il politico secondo Aristoele