"Rifare l'uomo": sulla struttura in progress del "Falso e vero verde"