Un'ipotesi sull'apprendimento dell'azionalità nell'italiano seconda lingua